FCA: vendite in Europa +15,2% a gennaio, meglio del mercato

di , pubblicato il
Bene le vendite di auto del gruppo FCA in Europa. Gli analisti rivedono al rialzo i target price del titolo in borsa

Fiat Chrysler Automobiles ottiene ancora una volta un risultato migliore rispetto a quello del mercato in Europa con una crescita delle immatricolazioni a gennaio del 15,2% a 83.800 unità contro il +10,1% generale.

Lo afferma il gruppo automobilistico italo-statunitense, in una nota di commento ai dati Acea, sottolineando la crescita della quota di mercato dal 6,6% al 7% di un anno fa. Oltre alla crescita registrato in Italia (+12,7% in un mercato a +10,1%), Fca segnala anche i “risultati positivi in quasi tutte le principali nazioni europee”: +22,7% in Germania contro il +10,5% del mercato, +19% in Francia rispetto al +10,6% del mercato e +32,2% in Spagna a fronte del +10,6% del mercato.

FCA, il giudizio degli analisti

A Piazza Affari, Fca resta invariata a 10,82 euro in un contesto di mercato debole (Ftse Mib -0,43%). Icbpi conferma sul titolo la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 11,3 euro dopo le immatricolazioni di auto europee. Gli analisti dichiarano che il mercato dell’auto Ue accelera “a inizio 2017, dopo il temporaneo rallentamento del quarto trimestre 2016, dove Fca continua a guadagnare quote di mercato beneficiando anche dell’ottimo andamento del mercato italiano. Anche Banca Imi conferma la raccomandazione add e il prezzo obiettivo a 12,2 euro su Fca (invariata a 10,82 euro) dopo il dato sulle immatricolazioni europee a gennaio. Il gruppo, sottolineano gli esperti, ha sovraperformato il mercato e i dati sono “molto positivi, pur se sono gia’ inclusi nelle nostre stime”.

Argomenti: