FCA: vendita Magneti Marelli ufficializzata, focus su azioni in apertura

Dall'integrazione con Magneti Marelli nascerà il settimo gruppo al mondo per fatturato nel settore della componetistica auto

di Enzo Lecci, pubblicato il
Dall'integrazione con Magneti Marelli nascerà il settimo gruppo al mondo per fatturato nel settore della componetistica auto

La vendita di Magneti Marelli alla giapponese CK Holdings, holding di Calsonic Kansei Corporation e controllata del fondo Kkr è stata ufficializzata dal Lingotto questa mattina. Al termine dell’operazione di cessione, CK Holdings sarà rinominata come Magneti Marelli CK Holdings. Il controvalore dell’operazione è pari a 6,2 miliardi di euro. Secondo quanto riportato dalle fonti, la cessione dovrebbe concludersi nella prima metà del 2019 e sarà soggetta alle normali approvazioni da parte delle autorità regolatorie. Assieme all’accordo per la cessione, Fiat Chrysler Automobiles ha anche sottoscritto un contratto di fornitura pluriennale. Dall’integrazione delle due società nascerà il settimo gruppo al mondo per fatturato nella componetistica auto.

“Dopo aver esaminato attentamente una serie di opzioni per consentire a Magneti Marelli di esprimere tutto il suo potenziale nella prossima fase del suo sviluppo, la combinazione con Calsonic Kansei, si è rivelata un’opportunità ideale per accelerare la crescita futura di Magneti Marelli a beneficio dei suoi clienti e delle sue persone eccezionali. Le attività così combinate continueranno ad essere uno dei partner commerciali più importanti di Fca  e vorremmo vedere questo rapporto crescere ulteriormente in futuro. L’operazione riconosce anche il pieno valore strategico di Magneti Marelli ed è un altro importante passo nel nostro continuo focus sulla creazione di valore”, ha spiegato il numero uno di Fca Manley.

La notizia dell’accordo tra Fca e CK Holdings, holding di Calsonic Kansei, potrebbe condizionare l’apertura del titolo del Lingotto a Piazza Affari.

Argomenti: Cessione Magneti Marelli, col_Rullo, FCA