FCA: Jean-Philippe Peugeot vuole salire aumentare la partecipazione nella nuova Holding

di , pubblicato il
Il presidente della holding della famiglia, in un'intervista al quotidiano transalipino l'Est Republicain, avrebbe comunicato la volontà di aumentare la propria quota fino al 2,25% salendo quindi all'8,75%.

La famiglia Peugeot ha annunciato di voler crescere ancora nella holding risultante dalla fusione fra FCA e PSA. Lo ha comunicato  Jean-Philippe Peugeot, presidente della holding della famiglia, in un’intervista al quotidiano transalipino l’Est Republicain.

Si ricorda che alla fine dello scorso anno le due case automobilistiche hanno raggiunto un accordo vincolante per la fusione da 50 miliardi di dollari dal quale nascerà il quarto gruppo al mondo entro i prossimi 12-15 mesi. In base all’accordo Peugeot può aumentare la propria quota fino al 2,25%, salendo quindi all’8,75% dall’attuale partecipazione detenuta al 6,25 per cento.

Per il presidente della holding francese la fusione è l’obiettivo principale,  “e appena avremo la certezza che la fusione vada a termine, daremo segnali favorevoli in questo senso” ha affermato; fra gli altri target occorre “assicurare l’esistenza di PSA e la continuità dell’occupazione industriale in Francia”, ha aggiunto.

Argomenti: ,