FCA: ipotesi joint venture con la cinese Baic che vola ad Hong Kong

di , pubblicato il
Fca pronta a siglare una seconda alleanza in Cina dopo quella già in corso con Gac

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, Fca starebbe sondando il terreno per lo sviluppo di una joint venture con il gruppo cinese Baic. In caso di finalizzazione dell’accordo, per il Lingotto si tratterebbe della seconda partnership con una società cinese. Non si deve infatti dimenticare che Fca è già presente sul mercato dell’estremo oriente grazie ad una alleanza con Gac.

Le indiscrezioni che stanno circolando in merito ad un possibile accordo tra Fca e Baic hanno messo le ali alla quotata cinese che, sul listino di Hong Kong, sta registrando un rialzo del 10%.

Ricordiamo che il governo cinese consente ad ogni produttore estero di siglare fino a due accordi di collaborazione con società locali. La legge che permette questo genere di operazioni è stata adottata con l’obiettivo di favorire il trasferimento delle tecnologie e dei know-how operativi.

Fca a Piazza Affari sta segnando una progressione dello 0,35% in scia ai dati sulle immatricolazioni auto in Europa.

Argomenti: