FCA in rialzo nonostante calo immatricolazioni in Italia

L'Italia conta oramai per meno del 10% sul fatturato totale di FCA e per questo i dati sulle vendite auto nel Bel Paese non impattano sul titolo

di Enzo Lecci, pubblicato il
L'Italia conta oramai per meno del 10% sul fatturato totale di FCA e per questo i dati sulle vendite auto nel Bel Paese non impattano sul titolo

Variazione positiva per il titolo Fca che, nonostante il calo delle immatricolazioni registrato in Italia nel mese di ottobre, a Piazza Affari sta segnando una progressione dell’1,74%. L’impressione è che Fca stia proseguendo il recupero dopo i ribassi registrati nella scorsa settimana dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. A spingere Fca sono i dati sulle vendite di auto in Usa nel mese di ottobre (FCA mette le quinta in borsa grazie alle immatricolazioni in Usa).

Il fatto che il mercato stia apprezzando i dati sulle vendite in Usa e ignorando i dati disastrosi sulle immatricolazioni auto in Italia è sintomatico di come tutti siano consapevoli che l’Italia rappresenta meno del 10% del fatturato totale di Fca. Ricordiamo che, in scia ai dati sulle immatricolazioni in Usa, gli analisti di SocGen hanno alzato il rating a buy dal precedente sell.

Argomenti: FCA