FCA, Ferrari e Exor crollano in apertura di seduta: addio Marchionne è un dramma

FCA, Ferrari e Exor non fanno prezzo per eccesso di ribasso a Piazza Affari

di , pubblicato il
FCA, Ferrari e Exor non fanno prezzo per eccesso di ribasso a Piazza Affari

Apertura da incubo per i titoli della galassia del Lingotto a Piazza Affari. A causa della gravissima malattia che ha colpito Marchionne e del suo addio a Fca (CNH Industrial: Suzanne Heywood nuovo presidente al posto di Sergio Marchionne), le quotazioni del Lingotto non stanno riuscendo a fare prezzo per eccesso di ribasso.

Nel dettaglio, Fca sta perdendo un teorico 4%, Ferrari è in calo del 5,6% e la holding Exor sta segnando un ribasso del 5%. Il crollo di Fiat Chrysler Automobiles era facilmente prevedibile alla luce dell’uscita di scena di Marchionne. Gli investitori e il mercato sono preoccupati per il dopo Marchionne.

“Ci attendiamo grande volatilità su tutto il gruppo FCA (Exor, Ferrari, Cnh ecc) dopo la sostituzione di Marchionne. Il titolo dopo un shock iniziale potrebbe iniziare a scontare scenari con operazioni straordinarie in vista”, ha affermato Pietro Di Lorenzo, analista di Sos Trader.

Ricordiamo che al posto di Marchionne alla guida di Fca è stato scelto Mike Manley che in questi anni aveva guidato l’ascesa del marchio Jeep. Manley sarebbe già al lavoro e il primo impegno ufficiale sarà la presentazione dei conti del secondo trimestre. La pubblicazione della trimestrale di Fca è in programma per il 25 luglio.

Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.