FCA: con Enel X ed Engie a sostegno della mobilità elettrica

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha siglato due accordi il cui pilastro fondante è lo sviluppo di nuove soluzioni di ricarica e di servizi innovativi nel campo della mobilità elettrica in ambito privato e pubblico, a sostegno della produzione e commercializzazione dei modelli ibridi plug-in (Jeep Renegade PHEV) e a batteria (Fiat 500  BEV) previsti nel piano industriale di Gruppo per il 2018- 2022.

di , pubblicato il
Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha siglato due accordi il cui pilastro fondante è lo sviluppo di nuove soluzioni di ricarica e di servizi innovativi nel campo della mobilità elettrica in ambito privato e pubblico, a sostegno della produzione e commercializzazione dei modelli ibridi plug-in (Jeep Renegade PHEV) e a batteria (Fiat 500  BEV) previsti nel piano industriale di Gruppo per il 2018- 2022.

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha siglato due accordi il cui pilastro fondante è lo sviluppo di nuove soluzioni di ricarica e di servizi innovativi nel campo della mobilità elettrica in ambito privato e pubblico, a sostegno della produzione e commercializzazione dei modelli ibridi plug-in (Jeep Renegade PHEV) e a batteria (Fiat 500  BEV) previsti nel piano industriale di Gruppo per il 2018- 2022.

L’iniziativa prevede inoltre lo studio e la sperimentazione di nuove tecnologie rivolte alla riduzione del costo totale di possesso dei veicoli elettrici a vantaggio del cliente finale.

I due partner, Enel X e ENGIE, sono entrambi leader globali nel settore energetico. La partnership con ENGIE include le controllate ENGIE Eps, specializzata nelle soluzioni di energy storage con cui FCA collabora da oltre due anni, e EVBox, società di riferimento nella produzione di stazioni di ricarica. Enel X collaborerà con FCA in Italia, Spagna e Portogallo, mentre ENGIE affiancherà FCA in Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Olanda, Polonia, Slovacchia, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

Grazie alla partnership, i clienti di FCA potranno installare presso la propria abitazione uno specifico punto personalizzato (la cosiddetta wallbox) per l’ottimizzazione e la gestione intelligente della ricarica in base alle effettive necessità. I partner si occuperanno della fase preliminare, volta a verificare fattibilità e installazione, così come la fase di gestione e manutenzione della wallbox.

In aggiunta alla ricarica delle vetture elettriche in ambito privato, ai clienti saranno anche offerte soluzioni di ricarica economiche e facilmente accessibili in ambito pubblico. FCA collaborerà con i partner allo sviluppo di applicazioni necessarie alla localizzazione dei punti di ricarica, alla prenotazione e al pagamento della ricarica. E tutto questo sfruttando le soluzioni integrate di connettività dei veicoli.

Nel corso dei prossimi due anni, FCA installerà circa 700 punti di ricarica Enel X presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi destinati ai dipendenti in Italia, che potranno utilizzare queste infrastrutture per ricaricare i propri veicoli durante l’orario di lavoro.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.