Eni positiva: riparte il rifornimento dalla Libia

Paolo Scaroni ieri in Libia ha fatto il punto sulle forniture di gas all'Italia. Titolo positivo a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Acquisti su Eni, in rialzo dell’1,39% a 18,29 euro. Ieri l’AD del Cane a sei zampe, Paolo Scaroni, è volato a Tripoli per incontrare il primo ministro libico Ali Zidan, il ministro del petrolio Abdelbari al Arusi ed il Chairman della National Oil Company, Nuri Balrwin. Scopo dell’incontro fare il punto sulle attività di Eni nel Paese e in particolare sulle forniture di gas verso l’Italia. E’ quanto rende noto il gruppo di Cologno Monzese in un comunicato, nel quale si precisa che durante l’incontro è stato condiviso il riavvio avvenuto nei giorni scorsi delle esportazioni del gas libico verso l’Italia dall’impianto di Mellitah, sottolineando l’?importanza della Libia come fonte di garanzia dell’?approvvigionamento di gas per il Paese. Eni è presente in Libia dal 1959 ed è il primo operatore internazionale di idrocarburi con circa un terzo della produzione complessiva del Paese.

Argomenti: Borsa Milano, Eni