Eni: cessione ad ExxonMobil del 25% dell’Area 4 in Mozambico

di , pubblicato il

Eni ha reso noto di aver concluso la cessione ad ExxonMobil Development Africa B.V. (ExxonMobil) di un interesse indiretto pari al 25% di Area 4, il blocco a gas nel Bacino del Rovuma. In base agli accordi stipulati lo scorso marzo è previsto un pagamento di 2,8 miliardi di dollari, più gli aggiustamenti contrattuali fino alla data del closing. Eni East Africa, che verrà rinominata Mozambique Rovuma Venture, e che detiene il 70% della concessione di Area 4, è ora controllata da Eni (35,7%), ExxonMobil (35,7%) e CNPC (28,6%). Le rimanenti quote in Area 4 sono in mano a Empresa Nacional de Hidrocarbonetos E.P. (ENH, 10%), Kogas (10%) e Galp Energia (10%). Eni ha specificato che continuerà a guidare il progetto del GNL galleggiante di Coral South e tutte le operazioni upstream di Area 4, mentre ExxonMobil guiderà la costruzione e l’operatività di tutte le future strutture di liquefazione di gas naturale.

Il titolo Eni in borsa sta segnando oggi una flessione dello 0,78% contro un Ftse Mib in ribasso dell’1,2%. Piazza Affari sta pagando oggi il clima di attesa per le decisioni di politica monetaria della Fed.

Argomenti: