Eni: acquisita area esplorativa nell’onshore dell’Alaska

Accordo tra Eni e Caelus Alaska Exploration Company, LLC

di Enzo Lecci, pubblicato il
Accordo tra Eni e Caelus Alaska Exploration Company, LLC

Buone notizie per Eni. Il Cane a Sei Zampe ha reso noto di aver acquisito 124 licenze esplorative, che comprendono un’area totale di circa 1400 kmq, da Caelus Alaska Exploration Company, LLC. Le licenze sono collocate nell’Eastern North Slope, in Alaska. Il Cane a Sei Zampe ha precisato che la “Eastern Exploration Area” (EEA) si trova circa 32 chilometri a sud-est della località di Deadhorse, in prossimità del gigantesco giacimento petrolifero di Prudhoe Bay e vicina a infrastrutture esistenti e al Trans-Alaska Pipeline System (TAPS). La EEA, specifica Eni, è oggi considerata un’area ad alto potenziale. La notizia dell’aggiudicazione sta avendo un impatto positivo sul titolo che a Piazza Affari avanza dello 0,15% contro un Ftse Mib in ribasso dello 0,16%.

Argomenti: Eni

I commenti sono chiusi.