Eni: accordo fiscale da 400 mln con Mozambico

di , pubblicato il
Scaroni questa mattina ha trovato un'intesa con il presidente del Paese africano

Eni rende noto che l’ad Paolo Scaroni ha incontrato questa mattina il presidente del Mozambico, Armando Guebuza, per chiudere un accordo fiscale con il Paese del sud-est dell’Africa. L’intesa è da ricondurre alla cessione a China National Petroleum Corporation della quota del 28,57% dell’Area 4 (Eni: chiusa la cessione dell’Area 4 (Mozambico) ai cinesi di CNPC ) e prevede il pagamento per il 23 agosto di 400 milioni di dollari e l’impegno alla costruzione di una centrale da 75 Mw nella provincia di Cabo Delgado. Nel meeting odierno Scaroni e Guebuza hanno fatto il punto sulle attività di Eni in Mozambico che prevedono ad esempio la ricostruzione della strada costiera tra Pemba e Palma. Intanto a Piazza Affari la società petrolifera segue l’andamento del Ftse Mib e guadagna lo 0,64 % a 17,18 euro per azione.

Argomenti: ,