Engie: utile 9 mesi piatto con impatto negativo valute

L'utile pretasse di Engie è sceso dello 0,3% a/a a 6,5 miliardi di euro mentre i ricavi sono saliti dello 0,4% a 43 mld.

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L'utile pretasse di Engie è sceso dello 0,3% a/a a 6,5 miliardi di euro mentre i ricavi sono saliti dello 0,4% a 43 mld.

L’utile netto di Engie nei primi nove mesi dell’anno fiscale è rimasto sostanzialmente piatto per via dell’impatto negativo del deprezzamento del real brasiliano e del dollaro nei confronti dell’euro.

Nello specifico l’utile pretasse dell’azienda energetica francese è sceso dello 0,3% a/a a 6,5 miliardi di euro mentre i ricavi sono saliti dello 0,4% a 43 mld euro. Inoltre l’Ebitda è cresciuto del 5% a/a su base organica. L’azienda ha confermato i target finanziari del 2018. Il titolo sale del 2,2% a 12,29 euro ad azione dopo la pubblicazione della trimestrale.

Argomenti: E.On