Enel in ribasso dopo la pubblicazione della trimestrale

Enel viene bersagliata dalle vendite dopo l'aumento dell'indebitamento emerso alla fine del primo trimestre 2018

di Enzo Lecci, pubblicato il
Enel viene bersagliata dalle vendite dopo l'aumento dell'indebitamento emerso alla fine del primo trimestre 2018

La trimestrale Enel non convince il mercato e a Piazza Affari il prezzo delle azioni del colosso dell’elettricità segna un calo. Enel, dopo circa mezzora dall’avvio degli scambi, sta segnando un ribasso del 2,4% contro un Ftse Mib che segna un frazionale +0,08%. Ieri sera la quotata ha reso noto di aver chiuso il primo trimestre 2018 con ricavi pari a 18,95 miliardi di euro, in flessione del 2,2% rispetto a un anno fa e un risultato netto del gruppo che si è attestato a quota 1,17 miliardi di euro, in aumento del 18,9% rispetto ai 983 milioni del primo trimestre dello scorso anno. Al netto delle partite straordinarie l’utile netto ordinario di Enel è stato pari a 1,04 miliardi di euro. Per finire, alla fine di marzo l’indebitamento finanziario netto di Enel aveva registrato un aumento a 37,9 miliardi dai 37,4 miliardi di inizio anno.

Argomenti: Enel, Trimestrali