Enel Green Power: crescono ricavi e debito nel 2012

Enel Green Power presenta i risultati preliminari del 2012. Dati solo su fatturato, Ebitda e debito, nessuna indicazione sul dividendo

di Carlo Robino, pubblicato il

Enel Green Power presenta i conti preliminari del 2012. Soddisfacenti i numeri relativi ai ricavi e all’Ebitda mentre note dolenti arrivano dall’indebitamento. Ma vediamo nel dettaglio.

Il cda della società, presieduto da Luigi Ferraris, si è riunito oggi per esaminare i risultati consolidati preliminari del gruppo che hanno visto un’espansione dei ricavi grazie all’incremento di produzione di energia elettrica. Delusi gli investitori per l’assenza di accenni sul dividendo 2013.

 

I risultati preliminari del 2012

I Ricavi totali del Gruppo Enel Green Power ammontano a 2,7 miliardi di euro, in aumento del 8,0% rispetto a 2,5 miliardi di euro del 2011, inclusivi delle partite non
ricorrenti. La crescita dei ricavi è pari a 0,2 miliardi di euro ed è principalmente riconducibile alla vendita di energia elettrica derivante dalla maggiore produzione realizzata in Iberia e America Latina, Nord America e nel resto d’Europa.

L’Ebitda (margine operativo lordo) è pari a 1,7 miliardi di euro, in aumento del 6,3% rispetto a 1,6 miliardi di euro del 2011; tali voci sono inclusive delle partite non ricorrenti.

L’Indebitamento finanziario netto a fine 2012 è pari a 4,7 miliardi di euro, in aumento di circa 0,6 miliardi di euro rispetto a 4,1 miliardi di euro di fine 2011.

Dati operativi

La capacità installata netta del Gruppo alla fine del 2012 è pari complessivamente a 8,0 GW, di cui 2,6 GW (33%) idroelettrica, 4,3 GW (54%) eolica, 0,8 GW (10%) geotermica, 0,2 GW (2%) solare e 0,1 GW (1%) rappresentata da altre tecnologie rinnovabili (biomassa e cogenerazione). La capacità installata netta risulta incrementata, rispetto alla fine del 2011, di 0,9 GW (+13%) principalmente nel settore eolico.

La produzione netta del Gruppo nel 2012 è stata pari a 25,1 TWh, di cui 9,9 TWh (39%) idroelettrica, 9,0 TWh (36%) eolica, 5,5 TWh (22%) geotermica, 0,2 TWh (1%) solare e 0,5 TWh (2%) rappresentata da altre tecnologie rinnovabili (biomassa e cogenerazione). La produzione di energia elettrica risulta incrementata rispetto al 2011 di 2,6 TWh (+12%) per effetto principalmente della maggiore capacità eolica installata, controbilanciata da una minore produzione idroelettrica per la minore idraulicità.

Argomenti: Borsa Milano, Enel Green Power