ENAV sigla un contratto da 2 milioni in Libia

Segno negativo per ENAV a Piazza Affari nonostante la notizia del nuovo contratto siglato il Libia

di , pubblicato il
Segno negativo per ENAV a Piazza Affari nonostante la notizia del nuovo contratto siglato il Libia

Buone notizie per Enav. La società ha reso noto di aver siglato un contratto con la Libyan Civil Aviation Autority per l’ammodernamento degli equipaggiamenti della torre di controllo dell’international Airport di Tripoli. Il contratto ha un valore di 2 milioni e prevede un’opzione per ulteriori 900mila euro per la fornitura e istallazione della componentistica meteo. Enav fornirà e istallerà tre nuove postazioni operative per i controllori del traffico aereo. Integrerà poi e metterà in esercizio dei sistemi per le comunicazioni terra-bordo-terra e ground-ground, nonché infrastrutture per le reti dati e wireless.

“A marzo sarà completata la nuova torre di controllo di Mitiga ed entro la fine del prossimo anno entrambi gli aeroporti di Tripoli saranno pienamente operativi grazie anche al nostro supporto” ha affermato l’amministratore delegato Roberta Neri, che ha sottolineato che per Enav operare in Libia ha un’importanza strategica. Lo spazio areo italiano confina infatti con quello libico, attualmente soggetto a forti limitazioni per quanto riguarda i voli commerciali.

Nonostante la buona notizia il titolo Enav in borsa sta segnando un ribasso dell’1,3%.

Argomenti: