Dividendo Unicredit, trimestrale e cessione Pioneer: oggi la verità, ecco le ultime previsioni

di , pubblicato il
Unicredit è la grande protagonista dell'odierna seduta di Piazza Affari. In attesa di conoscere le decisioni del consiglio di amministrazione, la quotata avanza di oltre 5 punti percentuali

Tempo di trimestrale per Unicredit. Oggi la big del settore bancario toglierà il velo dai conti del terzo trimestre rendendo note anche le proiezioni sull’intero 2017. Ovviamente c’è grande attesa tra gli investitori per quelli che saranno i risultati della banca.

Trimestrale Unicredit: le previsioni del consensus

Secondo un consensus raccolto tra 22 broker nazionali e internazionali, Unicredit dovrebbe chiudere il terzo trimestre 2016 con un netto pari a 467 milioni di euro contro i 507 milioni di euro contabilizzati nello stesso periodo dell’esercizio 2015. Per quanto riguarda, invece, il margine di intermediazione esso è visto a quota 5,34 miliardi in linea con i 5,3 miliardi di un anno fa. Per finire, il risultato di gestione al termine del terzo trimestre dovrebbe attestarsi a quota 1,07 miliardi di euro.

Outlook 2016 Unicredit

Come abbiamo messo in evidenza nella premessa, il consiglio di amministrazione di Unicredit dovrebbe esprimersi oggi anche sulle nuove stime per il 2016. A tal riguardo gli analisti hanno aggiornato le loro previsioni e ora puntano su un utile netto pari a 1,62 miliardi di euro in calo rispetto alla precedente stima pari a 1,69 miliardi comunicata in estate. Alla luce di questa previsione al ribasso, l’utile per azione dovrebbe collocarsi in area 0,26 euro. Ricordiamo che Unicredit aveva mandato in archivio il 2015 con un utile netto pari a 1,69 miliardi di euro.

Dividendo Unicredit 2016

Per quanto riguarda il dividendo, gli analisti si attendono una cedola pari a 0,06 euro per azione sulla base del bilancio del 2016. La stima è in decisa flessione rispetto agli 0,11 euro indicati in precedenza.

Cessione Pioneer

Il consiglio di amministrazione di Unicredit non si esprimerà solo sui conti trimestrali della quotata. Il board odierno, infatti, potrebbe anche fare il punto sulla cessione di Pioneer.

Ricordiamo, infatti, che oggi scade il termine per la presentazione delle offerte vincolati per Pioneer. In base alle ultime indiscrezioni dovrebbero arrivare proposte da Poste Italiane, in campo assieme a Anima e alla Cassa Depositi e Prestiti, dai francesi di Amundi, dall’americana Ameriprise, da Macquarie e Aberdeen Asset Management. Le offerte sul tavolo di Unicredit dovrebbero essere cinque ma la partita sarebbe tutta tra Poste e Ameriprise.

L’attesa a Piazza Affari

In attesa di conoscere i contenuti dalla trimestrale Unicredit. la big del settore bancario a Piazza Affari sta segnando una progressione del 5,37% contro un Ftse Mib che avanza dell’1,8%.

Argomenti: , , ,