Dividendo TerniEnergia 2013 a 5,5 cent, margini tutti in ribasso

di , pubblicato il

Cattive notizie per quando concerne i dividendi TerniEnergia. La società attiva nel fotovoltaico, ha approvato i risultati dell’esercizio 2012. Nonostante l’utile netto dell’esercizio sia passato da 9 a 6,9 milioni il cda ha proposto all’Assemblea dei soci la distribuzione di un dividendo lordo unitario pari a Euro 0,055 per azione in netto ribasso rispetto ai 0,19 euro. Si tratta di pay out ratio pari al 30% sul risultato netto consolidato (58,4% per l’esercizio 2011). I dividendi saranno posti in pagamento il 30 Maggio 2013 con stacco della cedola il 27 Maggio. 

Risultati Terni Energia 2012

Ricavi TerniEnergia 2012 – I ricavi sono pari a Euro 65,4 milioni (Euro 169,8 milioni al 31 dicembre 2011) con una variazione attribuibile principalmente al mutato contesto normativo italiano, nonché alla scelta di non fornire i pannelli fotovoltaici per i nuovi impianti realizzati per conto terzi.

EBITDA TerniEnergia 2012– Il margine operativo lordo si attesta a Euro 10,7 milioni rispetto a Euro 15,2 milioni registrati al 31 dicembre 2011. L’Ebitda Margin è pari al 16,32%, in crescita del 82% rispetto al corrispondente periodo del 2011 (8,97%).

EBIT TerniEnergia 2012 – Il Risultato Operativo Netto  risulta pari a Euro 5,9 milioni (Euro 13,1 milioni al 31 dicembre 2011) dopo ammortamenti pari a Euro 2,1 milioni, svalutazioni e accantonamenti pari a Euro 2,7 milioni (pari complessivamente a Euro 2 milioni al 31 dicembre 2011).

Utile TerniEnergia 2012 – L’utile netto si attesta a Euro 6,9 milioni (Euro 9 milioni al 31 dicembre 2011) e include la quota di risultato dall’attività delle JV pari a Euro 3,2 milioni, in crescita del 36,8% rispetto al 31 dicembre 2011.

Posizione Finanziaria Netta TerniEnergia 2012 – Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 62,3 milioni (Euro 58,2 milioni al 31/09/2012). La Posizione Finanziaria netta non corrente è pari a Euro 28,2 milioni, mentre la Posizione Finanziaria Netta a breve è pari a Euro 34,2 milioni. Il rapporto PFN a breve/Patrimonio Netto, pari a 0,7x si mantiene ampiamente al di sotto dell’unità, e il rapporto PFN a breve/Capitale Circolante Netto è pari a 1,0x, in un’area di piena sicurezza.

 

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.