Dividendo Telecom Italia 2018 solo alle risparmio, ricavi 2017 in aumento

di , pubblicato il
Telecom Italia non ha riconosciuto alcun dividendo ai titolare di azioni ordinarie come da attese

Decisioni scontate da parte del consiglio di amministrazione di Telecom Italia in materia di dividendi. Il CdA dell’ex monopolista ha deciso di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo solo per le azioni di risparmio. Restando quindi a bocca asciutta i titoli di azioni ordinarie Telecom Italia. Il dividendo Telecom Italia azioni di risparmio è stato fissato a 2,75 centesimi con data di stacco il 18 giugno e pagamento a partire dal 20 giugno.

Le decisioni sul dividendo, ampiamente attese dagli analisti, rispecchiano quelli che sono stati i conti 2017 di Telecom Italia. L’ex monopolista ha chiuso l’ultimo esercizio con ricavi in aumento e un margine operativo lordo in calo. Più nel dettaglio i ricavi di Telecom Italia sono stati pari a 19,83 miliardi di euro, in aumento del 4,2% rispetto ai 19,03 miliardi ottenuti nell’anno precedente. La positiva dinamica dei ricavi è attribuibile alle positive performance delle Business Unit Domestic (348 milioni di euro) e Brasile (455 milioni di euro). Variazione negativa, invece, per l’Ebitda di Telecom Italia che nel 2017 ha registrato un calo da 8 miliardi a 7,79 miliardi di euro e per la marginalità è peggiorata dal 42,1% al 39,3%. Scendendo ancora nel conto economico, l’utile netto di Telecom Italia è stato pari a 1,12 miliardi di euro, rispetto agli 1,81 miliardi contabilizzati nel 2016 e ha scontato oneri netti non ricorrenti per 714 milioni di euro. Per finire, sul fronte indebitamento, a fine 2017 l’indebitamento netto rettificato di Telecom Italia era salito a 25,31 miliardi di euro, rispetto ai 25,12 miliardi di inizio anno; alla stessa data l’indebitamento netto contabile era pari a 26,09 miliardi di euro.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.