Dividendo Prysmian 2014 a 0,420 euro, utile 2013 a -8,6%. Titolo a picco

Cala anche l'utile di Prysmian nel 2013 e Piazza Affari punisce subito la quotata

di Enzo Lecci, pubblicato il

prysmianTutto come previsto in casa Prysmian. Il cda della quotata, infatti, ha deciso di proporre all’assemblea un dividendo Prysmian 2014 (relativo ossia all’esercizio 2013) pari a 0,420 euro. La consistenza della cedola è pari a quella che abbiamo ipotizzato questa mattina. Le stime degli analisti, infatti, parlavano di una conferma dei dividendi Prysmian a quota 0,42 euro per azione, praticamente lo stesso ammontare dello scorso anno (esercizio 2012).

 

Data di stacco dividendo Prysmian 2014

Due sono le date che i possessori di azioni Prysmian dovranno ricordare: il 22 aprile e il 25 aprile. Il 22 aprile, infatti è previsto lo stacco della cedola con pagamento a partire dal successivo 25.

 

Risultati Prysmian: nel 2013 calano ricavi e utile

Per Prysmian si tratta di una notizia sicuramente positiva anche il suo effetto è decisamente stemperato da quelli che sono i numeri 2013 della quotata. Nell’esercizio che si è appena concluso, infatti, i ricavi Prysmian e l’utile Prysmian hanno fatto segnare una contrazione rispetto ai livelli di un anno fa. Nello specifico i Ricavi di Gruppo sono ammontati a €7.273 milioni con una variazione organica pari a -3,1% rispetto al 2012, a parità di perimetro e al netto delle variazioni del prezzo dei metalli e cambi.

L’EBITDA rettificato di Gruppo è ammontato a €612 milioni, con una diminuzione del 5,5% rispetto al 2012 principalmente attribuibile all’effetto negativo dei cambi che ha impattato per €23 milioni, oltre al calo delsettore Telecom.

L’EBITDA di Gruppo è ammontato a €562 milioni in miglioramento del 2,9% rispetto a €546 milioni del 2012. L’EBITDA include oneri netti non ricorrenti pari a €50 milioni (€101 milioni del 2012) principalmente riconducibili a costi relativi a progetti di riorganizzazione e di efficienza industriale.Il Risultato operativo rettificato di Gruppo è ammontato a €457 milioni verso €483 milioni del 2012 (-5,4%). Il Risultato operativo è stato di €360 milioni (pressoché invariato rispetto a €362 milioni del 2012).

L’Utile netto rettificato è ammontato a €268 milioni rispetto a €280 milioni del 2012, con un rapporto sui Ricavi sostanzialmente stabile (3,7% nel 2013 vs 3,6% nel 2012). L’Utile netto è stato pari a €154 milioni rispetto a €169 milioni del 2012 (-8,6%).La Posizione finanziaria netta a fine dicembre 2013 ammontava a €834 milioni, in ulteriore miglioramento rispetto a €918 milioni del 31 dicembre 2012.

 

La reazione del mercato

A seguito della pubblicazione dei risultati 2013, Prysmian a Piazza Affari sta cedendo il 3,36%.

Argomenti: Borsa Milano, Dividendi, Prysmian