Dividendo Mondadori: il ritorno nell’esercizio 2017? Ultime previsioni prima dei conti 2016

Dopo oltre 10 anni, Mondadori potrebbe tornare a staccare un dividendo. La società renderà pubblici i conti il prossimo 21 marzo

di Enzo Lecci, pubblicato il
Dopo oltre 10 anni, Mondadori potrebbe tornare a staccare un dividendo. La società renderà pubblici i conti il prossimo 21 marzo

Mondadori potrebbe presto tornare a pagare dividendi. Stando ad alcuni analisti, la quotata potrebbe proporre una cedola già in occasione dell’approvazione dei conti relativi all’esercizio 2017. Il ritorno al dividendo sarebbe un evento quasi storico visto che, ad eccezione del mini-dividendo di 0,17 euro staccato nel 2011, Mondadori non fa felici i propri azionisti da circa 10 anni.

La possibilità che il gruppo di Segrate torni a staccare un dividendo è sostenuta da quelli che sono in piani di sviluppo industriale che la quotata ha intenzione di implementare in Italia e in Francia. Dopo il rafforzamento della posizione di mercato, ottenuto grazie alle acquisizioni di RCS Libri e Banzai Media, Mondadori punterebbe ora ad allargare il suo volumi d’affari. In attesa di conoscere i conti 2016, in agenda per il prossimo 21 marzo, ricordiamo che già i primi 9 mesi dello scorso esercizio si erano caratterizzati per un ritorno dell’utile. Proprio i conti dei primi nove mesi, avevano portato il management del gruppo di Segrate a rivedere al rialzo le stime sull’Ebitda adjusted, la cui crescita viene vista nell’ordine del 35% contro il precedente 30%.

Mondadori a Piazza Affari sta segnando oggi una progressione dello 0,76%.

Argomenti: Dividendi, Mondadori