Dividendo L’Espresso 2014 non riconosciuto, crolla l’utile 2013

In forte calo anche i ricavi e l'Ebitda de L'Espresso. Gli unici segnali incoraggianti riguardano l'indebitamento

di Enzo Lecci, pubblicato il

logo_espressoRestano a bocca asciutta i possessori di azioni del Gruppo L’Espresso. A causa delle performance negative sia sul fronte dell’utile che su quelle dei ricavi, la società ha deciso di non riconoscere alcun dividendo 2014, relativo ossia all’esercizio 2013.

La decisione, se si guardano i numeri del Gruppo, appare come inevitabile. Nell’anno che si è appena concluso, infatti, sono calati sia l’utile che i ricavi de L’Espresso. Nello specifico il gruppo ha chiuso il 2013 con un utile netto a quota 3,7 milioni di euro, in forte calo rispetto ai 21,8 milioni del 2012. I ricavi sono scesi invece del 12,4% a 711,6 milioni. Per finire, l’Ebitda de L’Espresso è passato da 102,4 milioni a 63,5 milioni. Uniche note positiva presenti nel bilancio d’esercizio 2013 sono quelle riguardanti l’indebitamento finanziario netto che è migliorato a 73,5 milioni dai precedenti 108,1 milioni.

Argomenti: Dividendi, Gruppo Editoriale Espresso

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.