Dividendo Hera 2015 a 9 cent, utile 2014 in forte aumento

di , pubblicato il

HeraBuone notizie per tutti i possessori di azioni Hera. Il consiglio di amministrazione dell’utility infatti, ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo Hera 2015, relativo ossia all’esercizio 2014, pari a 9 centesimi per azione posseduta che rappresenta quasi il 4,6% di rendimento sul valore delle azioni a fine 2014. La data di stacco del dividendo Hera 2015 sarà il 22 giugno con pagamento a partire dal 24 giugno 2015. Anche lo sorso anno Hera aveva distribuito un dividendo pari a 9 centesimi per azione.

 

Risultati Hera 2014: calano i ricavi

Nel 2014, i ricavi Hera sono stati pari a 4.189,1 milioni di euro, in calo del 6% rispetto ai 4.456,9 milioni di euro del 2013. L’effetto dei ridotti volumi di vendita nell’energia elettrica, per effetto della crisi, e nel gas e teleriscaldamento, per il clima particolarmente mite, unito al calo dei prezzi di vendita delle commodities, è stato solo parzialmente compensato dall’espansione della clientela nei servizi energetici e nel mercato dei rifiuti speciali. Hanno inoltre contribuito a contenere il calo del fatturato il consolidamento realizzato nell’anno dei perimetri relativi ai territori di Gorizia e Udine.

L’Ebitda Hera è salito a 867,8 milioni di euro, rispetto agli 810,2 milioni di euro del 2013, con una crescita di 57,6 milioni di euro (+7,1%). A questo risultato hanno contribuito tutte le principali aree d’affari del Gruppo: l’area Gas aumenta di 10,4 milioni di euro, l’area Energia Elettrica di 24,1 milioni di euro, l’area Ciclo Idrico di 23,6 milioni di euro e l’area Ambiente di 2,5 milioni di euro. Risultato operativo e utile ante-imposte in crescita, migliora la gestione finanziaria.

L’utile operativo è stato di 441,2 milioni di euro, in crescita di 41,5 milioni di euro (+10,4%), rispetto ai 399,7 milioni dell’analogo periodo del 2013. Il risultato della gestione finanziaria al 31 dicembre 2014 è di 138 milioni di euro, +1,3% rispetto al 2013, a causa soprattutto dei minori utili apportati dalle società collegate e in joint venture. L’utile netto adjusted 2014 ammonta a 181,2 milioni di euro con una crescita di quasi 36 milioni di euro rispetto al 2013 (+24,7%), grazie anche ad una miglior aliquota fiscale media rispetto all’esercizio precedente (40,2% rispetto al 44,8%).

Questo risultato include 17,6 milioni di interessenze di terzi (rispetto ai 16,8 del 2013).

La posizione finanziaria netta è scesa negli ultimi tre mesi dell’anno: 2.640,4 milioni al 31 dicembre 2014 rispetto ai 2.700 milioni di euro del 30 settembre, grazie alla costante azione di gestione attiva dei crediti; la conseguente generazione di cassa ha consentito di coprire gli investimenti e il pagamento dei dividendi distribuiti nell’anno.

 

La reazione a Piazza Affari

Dopo la pubblicazione dei conti 2014, Hera a Piazza Affari sta segnando una progressione dello 0,73%

 

DIVIDENDI 2015 RIEPILOGO GENERALE – Dividendi 2015 deliberati fino ad oggi

 

 

 

Argomenti: , , ,