Dividendo Erg 2014: c’è la cedola straordinaria nonostante l’utile in calo

Cresce l'indebitamento di Erg a causa dell'acquisizione di Erg Wind e del pagamento dei dividendi

di Enzo Lecci, pubblicato il

ergErg fa felici i possessori di azioni e il mercato fa felice Erg. Potrebbe essere questa la sintesi della cronaca della quotata genovese in questo avvio di contrattazioni. Dopo la decisione del cda della società di proporre all’assemblea degli azionisti un dividendo Erg 2014, relativo ossia all’esercizio 2013, pari a un euro, gli investitori hanno iniziato a comprare titoli della società ligure in modo decisamente consistente. Ma facciamo il punto della situazione. I dividendi Erg 2013  ammontano a un euro di cui 50 centesimi a titolo di cedola straordinaria. La data di stacco del dividendo è il 19 maggio con pagamento a partire dal 22 maggio. La notizia dell’esistenza di una cedola straordinaria ha galvanizzato il titolo che a Piazza Affari sta segnando una progressione superiore a 7 punti percentuali. 

 

Bilancio Erg 2013: non mancano le ombre

La consistenza dei dividendo assume ancora maggior peso se si considera che il 2013 non è stato un anno da incorniciare per la società ligure. Il risultato netto del gruppo, infatti , è calato a 28 milioni di euro contro i 151 milioni del 2012. La forte riduzione del risultato è stato causata dall’impatto della cessione dell’ultimo 20% della partecipazione in Isab per un importo di 177 milioni ma anche di accantonamenti legati alle attività sul sito di Priolo. Terzo fattore che ha impattato negativamente sul risultato è statolla svalutazione della partecipazione in TotalErg per 58 milioni. Il risultato netto a valori correnti ha fatto comunque registrare un miglioramento a 38 milioni rispetto ai 12 milioni di euro del 2012 grazie alla crescita dei margini a livello operativo con il margine operativo lordo consolidato a valori correnti adjusted che è salito a 569 milioni di euro contro i 458 milioni di euro del 2012.

 

Indebitamento Erg in aumento

Cattive notizie sul fronte “debito” con l’indebitamento finanziario netto pari che è stato pari a 807 milioni, 294 milioni in più rispetto a quello del 31 dicembre 2012. La causa dell’aumento del debito è da cercare nell’acquisizione di Erg Wind e nel pagamento dei dividendi.

 

Argomenti: Borsa Milano, Dividendi, Erg, Trimestrali