Dividendo Edison 2013: maxi cedola per le azioni risparmio

La Edison tutta francese chiude il 2012 con buoni risultati: sono aumentati i ricavi e l'Ebitda mentre si è ridotto l'indebitamento

di Enzo Lecci, pubblicato il

Il consiglio di amministrazione di Edison, chiamato oggi ad approvare i risultati dell’esercizio 2012 (ricavi e Ebitda in crescita e indebitamento in calo) ha deliberato lo stacco di un dividendo 2013 pari a  0,15 euro per ogni azione risparmio. Per i possessori di azioni Edison Risparmio si tratta, in realtà, di un maxi dividendo. La cedola, infatti, è costituita, da 0,10 euro in relazione ai due esercizi precedenti e 0,05 euro per il 2012. Lo stacco di una cedola così consistente è sicuramente una buona notizia per i possessori di azioni della quotata e pone Edison nei piani alti della classifica dei dividendi 2013 più sostanziosi. 

 

Data stacco dividendo Edison: quello che devono sapere i possessori delle azioni Risparmio

Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dal 25 aprile 2013, con data di stacco il 22 aprile.

 

I risultati della Edison francese nel 2012

Edison ha chiuso il bilancio d’esercizio 2012 con ricavi di vendita in crescita del 5,6% a 12.014 milioni di euro grazie all’andamento della Filiera Idrocarburi (+20,2% a 6.571 milioni di euro), che ha compensato la contrazione dei ricavi della Filiera Energia Elettrica (-6,4% a 6.961 milioni di euro).

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è aumentato del 23,9% a 1.103 milioni di euro dagli 890 milioni di euro del 2011 anno grazie soprattutto al contributo di 680 milioni di euro derivante dalla positiva conclusione degli arbitrati sui  contratti long term per l’acquisto di gas da RasGas ed Eni (la rinegoziazione del contratto per il gas algerino è tuttora in corso). L’apporto positivo degli arbitrati chiusi nell’ultima parte dell’anno, unitamente al buon andamento della marginalità dell’E&P, ha portato il Margine Operativo Lordo adjusted della filiera idrocarburi a 630 milioni di euro dai 292 milioni di euro del 2011. Nella filiera energia elettrica il Margine Operativo Lordo adjusted si è contratto del 17,2% a 583 milioni di euro, a causa della compressione dei margini sulle vendite in conseguenza della dinamica domanda-offerta sopra evidenziata e della ridotta idraulicità del periodo.

Il Risultato Operativo (EBIT) si è attestato a 229 milioni di euro dai 2 milioni di euro del 2011. Tale incremento è stato determinato dall’aumento dell’Ebitda sopra illustrato che ha compensato sia l’impatto dei maggiori investimenti in esplorazione di idrocarburi rispetto al 2011 sia le svalutazioni registrate nel 2012. Queste ultime ammontano a 239 milioni di euro (350 milioni di euro nel 2011) e si riferiscono ad alcuni impianti termoelettrici.

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 registra un netto miglioramento a 2.613 milioni di euro dai 3.884 milioni rilevati alla fine del 2011. Il miglioramento è legato principalmente alla cessione della partecipazione in Edipower. Oltre a ciò è stata registrata un’evoluzione leggermente positiva, nonostante il deterioramento del capitale circolante in conseguenza dell’attuale fase recessiva.

 

 

Argomenti: Borsa Milano, Edison