Dividendo Campari 2014 spumeggiante, utile 2013 in calo

Enorme successo di Campari nelle Americhe e in Russia mentre restano le difficoltà in Germania, Australia e Italia

di Enzo Lecci, pubblicato il

campariCampari avrà reso certamente felici i suoi azionisti. Il cda della quotata, infatti, ha deciso di proporre all’assemblea un dividendo Campari 2014, relativo all’esercizio 2013, pari 0,08 euro per ciascuna azione posseduta. Lo scorso anno, i dividendi Campari furono pari a 0,07 euro per azione.

 

Bilancio Campari 2013: si riduce l’indebitamento

In chiaroscuro i risultati 2013 con  l’utile in calo ed i ricavi in aumento. Nello specifico, l’utile netto è stato pari a 149,8 milioni di euro, il 4,4% in meno rispetto all’esercizio precedente (+1,6% a tassi di cambio costanti). La flessione dell’utile Campari è stata causata dagli oneri non ricorrenti per 10,3 mln. Le buone notizie sono invece arrivate dai ricavi Campari che hanno fatto registrare un aumento a doppia cifra. Nello specifico, le vendite del gruppo hanno toccato quota 1.524,1 milioni di euro, in progressione del +13,7% rispetto all’esercizio precedente. A trascinare i ricavi è stata la performance del quarto trimestre e, a livello geografico, i buoni numeri ottenuti in Usa, Argentina, Brasile e Russia. Il balzo in avanti messo a segno dalle vendite di Campari in queste aree ha compensato il calo emerso in Germania (-6,4%), Australia (-6,1%) e Italia (-4,1%).

Variazione positiva anche per l’Ebit che è stato pari a 289,3 milioni, in crescita del +0,6% rispetto all’esercizio precedente. In aumento, per finire, l’indebitamento finanziario netto che è stato pari a 852,8 milioni di euro dagli 869,7 milioni al 31 dicembre 2012.

Argomenti: Campari, Dividendi, Trimestrali

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.