Dividendo Banca Generali 2013 + 63,6% a/a, utile da record

Sensibile crescita del dividendo 2013 della banca del Leone di Trieste grazie a margini da record

di Carlo Robino, pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Generali si è riunito oggi a Milano per approvare il progetto di bilancio individuale e il bilancio consolidato relativi all’esercizio 2012. In virtù dei risultati conseguiti (vedi dopo) il cda ha proposto il pagamento di un dividendo unitario di 90 centesimi per azione, in aumento del 63,6% rispetto alla cedola riconosciuta nel 2011 (55 centesimi), per un ammontare di 102,5 milioni di euro. 

 

Data di stacco dividendo Generali 2013: info per i possessori di azioni

I dividendi 2013 di Generali saranno messi in pagamento in data 23 maggio 2013, con stacco cedola il 20 maggio 2013. 

 

Utile Banca Generali 2012 – Il bilancio al 31 dicembre 2012 di Banca Generali si è chiuso con il miglior dato di sempre nella storia della Banca: l’utile netto consolidato è salito a €129,2 milioni, con una crescita del +76% rispetto all’esercizio precedente. I Ricavi sono cresciuti del 39% a €338 milioni. Il margine d’intermediazione è salito del 38,7% a €338,0 milioni grazie in particolare al contributo del margine di  interesse e delle commissioni nette.  Il margine d’interesse si è attestato infatti a €111,6 milioni, con un rialzo del +127,4%, che riflette il buon livello di redditività del portafoglio titoli della Banca, la crescita dei depositi e dell’attività di finanziamento contro garantita e da ultimo il contributo legato alla partecipazione della Banca alle attività di finanziamento promosse dalla BCE nel dicembre 2011 e nel febbraio 2012 (LTRO).

A fine 2012 le masse totali si sono attestate a €26,2 miliardi, in crescita del 12% rispetto ai €23,3 miliardi dell’esercizio precedente.

 

Raccolta netta Banca Generali 2012 – La raccolta netta complessiva realizzata nel 2012 si è attestata a €1.602 milioni (+27%). Nella prima parte dell’anno la raccolta si è concentrata su prodotti difensivi di liquidità e su prodotti assicurativi, mentre nella seconda parte dell’anno la raccolta si è aperta a fondi e gestioni di portafogli allo scopo di diversificare i patrimoni e cogliere le opportunità di investimento dei mercati internazionali. 

Il patrimonio netto consolidato è pari a €395,1 milioni (+51% rispetto ai €262,4 milioni di fine 2011), il Tier 1 Capital ratio è salito all’11,8% (dall’11,1% di fine 2011) e il Total Capital ratio al 13,0% (dal 12,8% di fine 2011). L’eccesso di capitale a fine 2012 è risultato pari a €106 milioni, in crescita del 19% rispetto al dato di fine 2011.

Argomenti: Banca Generali, Borsa Milano