Dividendo Azimut 2014: c’è anche la cedola aggiuntiva. Bilancio 2013 tonico

Forte aumento dei ricavi Azimut nel corso del 2013 mentre la posizione finanziaria netta continua a migliorare

di Enzo Lecci, pubblicato il

Azimut risparmio gestitoAzimut lascia a bocca aperta i suoi azionisti. Il consiglio di amministrazione della società attiva nel comparto del risparmio gestito ha deciso di proporre ai suoi azionisti un dividendo Azimut 2014, relativo ossia all’esercizio 2013, pari a 0,7 euro per azione ordinaria al lordo delle ritenute di legge. L’anno precedente sull’esercizio 2012, azimut aveva riconosciuto ai suoi azionisti una cedola pari a 0,55 euro. La cedola in distribuzione nel 2013 sarà così composta: 0,1 euro a titolo di parte ordinaria e 0,6 euro come dividendo aggiuntivo. La data di stacco della cedola è il 19 maggio con pagamento a partire dal 22 maggio.

 

Ricavi Azimut in aumento nel 2013

Il balzo in avanti dei dividendi Azimut è stato possibile grazie alla buona performance che la società ha messo a segno nel 2013 con  ricavi consolidati a quota 472,1 milioni contro i 433,6 milioni nel 2012; utile consolidato ante imposte nel 2013 a 182,2 milioni contro i 181,7 milioni nel 2012; utile netto consolidato nel 2013 pari 155,7 milioni, in calo rispetto a 160,7 milioni nel 2012. Il patrimonio totale a fine 2013 di Azimut si è attestato a 24 miliardi comprensivo del risparmio amministrato e gestito da case terze direttamente collocato (€ 21,4 miliardi le masse gestite internamente). La Posizione Finanziaria Netta consolidata a fine dicembre risultava positiva per € 363,5 milioni, in miglioramento rispetto ai €287,9 milioni del 30 settembre 2013 e i €278,2 milioni del 31 dicembre 2012.

Azimut a Piazza Affari sta guadagnando lo 0,32%.

Argomenti: Azimut Holding, Borsa Milano, Dividendi, Trimestrali

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.