Dividendo A2A 2015 a 0,0363 euro per azione, cedola doppia entro il 2019

A2A propone una cedola di 0,0363 euro per azione sul 2014, ma il nuovo piano industriale prevede di raddoppiare il dividendo al 2019. L'esercizio 2014 si è chiuso in rosso di 37 milioni. In calo a 3,363 miliardi (-0,5 miliardi) il debito.

di , pubblicato il

A2A, dividendo 2015 in crescita del 10%Il cda di A2A ha proposto alla prossima assemblea degli azionisti un dividendo di 0,0363 euro per azione con riferimento ai conti dell’esercizio 2014, il 10% in più della cedola staccata per il 2013 lo scorso anno. La società ha chiuso il 2014 con una perdita di 37 milioni di euro, che di confronta con un utile di 62 milioni maturato nel 2013.

Giù anche i ricavi dell’11,1% a 4,984 miliardi, così come è diminuito del 9,8% il margine operativo lordo a 1,024 miliardi. Al contrario, il risultato operativo netto è balzato del 40,9% a 362 milioni. Inoltre, alla fine del 2014 è risultato in calo di 0,5 miliardi su base annua l’indebitamento finanziario netto a 3,363 miliardi.

Il board ha annunciato anche il nuovo piano industriale per il periodo 2015-2019, che prevede investimenti per 2,1 miliardi di euro, il raggiungimento di un margine operativo lordo alla fine del quinquennio di 1,35 miliardi, pari a una crescita annua del 5,8%, così come di un utile netto di 400 milioni. L’indebitamento finanziario netto dovrebbe attestarsi alla fine del periodo a 2,5 miliardi, in calo di oltre 800 milioni rispetto ad oggi. Al 2019, A2A dovrebbe distribuire così una cedola doppia rispetto ai livelli attuali, stimata in 0,075 euro per azione.

 

APPROFONDISCI – Succederà domani in Borsa: conti A2A in primo piano

 

Argomenti: , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.