Disoccupazione Italia: 10,7% nel 2012, mai così alta dal 1993

Dramma per giovani e donne. Nel Mezzogiorno si accentua il fenomeno.

di Carlo Robino, pubblicato il

L’Istat rende noti i dati allarmanti del mercato del lavoro in Italia nel 2012. Il tasso di disoccupazione nella media del 2012 è cresciuto al 10,7% dall’8,4% del 2011. Si tratta del livello più alto da quando vengon0 elaborate queste statistiche (1993). L’incremento in termini assoluti di disoccupati è pari a +636.000 unità ovvero il 30,2% in più. A preoccupare ancora di più la componente giovanile dei senza lavoro. Il tasso di disoccupazione fra i 15 e i 24 anni nel 2012 si è attestata al 35,3%, il  6,2% in più rispetto al 2011. Nel Mezzogiorno (17,2% il tasso di disoccupazione generale) la metà delle giovani donne (49,9%) nel 2012 è rimasta senza impiego.

Argomenti: Appuntamenti Macro