Diritti Champions a Mediaset, colpo grosso del Biscione. Ora accordo con Sky?

Mediaset si è aggiudicata i diritti della Champions per gli anni 2015-2018, ma potrebbe ora stringere un accordo con Sky di Rupert Murdoch.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il

Champions, diritti vanno a MediasetMediaset ha vinto la gara per aggiudicarsi i diritti sulla Champions League per gli anni 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018. L’investimento è stato di quasi 700 milioni di euro in tutto, cioè circa 70 milioni in più all’anno di quanto avesse offerto Sky, sua diretta concorrente. E il Biscione spende già 250 milioni di euro all’anno per trasmettere le partite della serie A.

Con l’assegnazione dei diritti della Uefa, Mediaset potrà trasmettere, quindi, tutte le partite della Champions sulla pay tv e una partita per turno in esclusiva gratuitamente sulle sue reti. In più, la società di Cologno Monzese avrà l’esclusiva sulle differite, sui goal la sera stessa, gli highlights, sulla diretta streaming dei match su dispositivi fissi e mobili.

Novità già a partire dall’anno prossimo. La partita più importante del turno di mercoledì sarà visibile solo sulle reti Mediaset gratuitamente e in HD. E’ la prima volta dopo 14 anni. E nel triennio 2015-2018, anche le partite della Supercoppa Europea si potranno vedere solo sulle reti pay e free di Mediaset.

Dunque, Mediaset Premium spenderà così ogni anno circa mezzo miliardo di euro per i soli diritti sul calcio, che si sommano ai 100 milioni annui per serie tv e film.

Con 2,2 milioni di abbonati, la società sarebbe vicinissima a quella soglia dei 2,5 milioni, che gli analisti ritengono essenziale per mettere i conti in sicurezza e coprire le spese. Ad oggi, infatti, Premium non ha mai prodotto utili, anche se l’obiettivo del break-even sembra alla portata.

Ora accordo con Murdoch?

C’è un “ma” in tutta questa storia. Nell’anno 2014-2015, Mediaset sarebbe quasi del tutto scoperta sulle partite europee, i cui diritti sono di Sky. E proprio per questo, si vocifera che il gruppo di Rupert Murdoch e la famiglia Berlusconi potrebbero stringere un accordo, com’è già accaduto due anni fa, quando si sono scambiati i diritti di Champions League ed Europa League, che scadranno a giugno di quest’anno, ma che le parti non hanno fatto intendere ufficialmente che rinnoveranno.

Tuttavia, gli analisti ritengono che un nuovo accordo sarebbe alla portata e conveniente ad entrambi, anche perché l’investimento oneroso di Mediaset si spiegherebbe solo con la previsione di un socio o con un aumento di capitale. Infatti, il Biscione starebbe mettendo insieme le attività pay italiane della controllata spagnola, alle quali guarderebbe con interesse proprio la NewsCorp di Rupert Murdoch, il quale avrebbe già persino avanzato un’offerta ai Berlusconi. Ma si parla anche di un interessamento di Al Jazeera, la rete del Qatar più famosa del mondo arabo.

Di certo, con il colpaccio di ieri, Mediaset sembra tornare protagonista e adesso potrà trattare con Sky, avendo il coltello dalla parte del manico. Per questo, il titolo oggi potrebbe ricevere grosse soddisfazioni a Piazza Affari.

Argomenti: Borsa Milano, Mediaset