Deutsche Bank snobba gli sportelli di MPS

di , pubblicato il

Mps continua saldamente a svettare sul Ftse Mib con volumi da record. A fronte di una media giornaliera di 162.46.300 titoli passati di mano nell’ultimo mese, nella seduta odierna si sono già registrati 325 milioni di azioni scambiate. Il titolo beneficia dell’imminente modifica statutaria che, tra le altre cose (MPS svetta a Piazza Affari, +55% da aprile), incrementerà la contendibilità nell’azionariato. Infatti dovrebbe essere cancellata la norma che limita al 4% il diritto di voto per gli azionisti diversi  dalla Fondazione Mps. Il mercato quindi sta scommettendo su una maggiore appetibilità dell’istituto che faciliterebbe un’eventuale ricapitalizzazione a rimborso dei 4 miliardi di Monti Bond. Intanto sul fronte operativo si registra la presa di posizione di Deutsche Bank in merito ad un eventuale interesse dei circa 150-200 sportelli messi in vendita da Monte dei Paschi. Il chief country officier di Deutsche Bank Italia, Flavio Valeri, nel corso di una conferenza stampa non ha confermato l’indiscrezione e ha parlato di una strategia basata su “crescita costante e senza strappi”.

Argomenti: ,