Crollano Ansaldo STS e Finmeccanica. Il problema si chiama sempre AnsaldoBreda

Per AnsaldoBreda si prospetta una perdita maggiore delle attese

di Enzo Lecci, pubblicato il

treni Ansaldo BredaGiornata da dimenticare sia per Finmeccanica che per Ansaldo STS. La prima sta lasciando sul terreno il 3,19% mentre il gioiellino perde il 2,19%. L’andamento di Finmeccanica è sicuramente preoccupante visto e considerato che oggi il titolo avrebbe dovuto reagire in tutt’altro modo alla luce delle commesse messe in cassaforte dalla controllata Alenia Aermacchi (Tracollo Finmeccanica! Le nuove commesse di Alenia Aermacchi non bastano). Invece l’aria sulla galassia Finmeccanica resta profondamente condizionata in negativo dalle indiscrezioni apparse recentemente sul Sole24Ore in merito al carrozzone AnsaldoBreda.

 

Vendita Ansaldo Breda: il punto della situazione

Secondo il quotidiano di Confindustria, AnsaldoBreda dovrebbe essere ceduta scorporando le passività e le commesse in contenzioso in una apposita bad company. Per rendere più appetibile il pacchetto di vendita sarebbe inserita anche una consistente quota di STS (per il quotidiano economico si potrebbe arrivare fino al 29%).

I nomi dei potenziali compratori sono sempre gli stessi. In pole position ci sono, infatti, General Electric e Thales anche se, alla fine, a vincere la partita potrebbe essere il classico terzo incomodo ossia Bombardier. La  cessione di AnsaldoBreda non è comunque facile e di certo le previsioni sul bilancio 2013 del Carozzone non aiutano. Secondo il Sole24Ore, infatti, Breda potrebbe mandare in archivio l’anno con un rosso di mezzo miliardo di euro.

 

Argomenti: Borsa Milano, Leonardo Finmeccanica

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.