Crisi MPS: banca può accedere a fondi pubblici. Aggiornamenti e ultime news

La Commissione Europea deve stabilire regole e dettagli della ricapitalizzazione precauzionale di Monte dei Paschi

di , pubblicato il
La Commissione Europea deve stabilire regole e dettagli della ricapitalizzazione precauzionale di Monte dei Paschi

Una buona notizia per Banca Monte dei Paschi alle prese con un piano di rilancio che non si annuncia affatto semplice. L’istituto è stato giudicato  solvibile e quindi idoneo per accedere alla procedura della ricapitalizzazione pubblica. A comunicarlo è stata ieri, Danièle Nouy, presidente del consiglio di vigilanza del Meccanismo di vigilanza unico BCE nel corso di una conferenza stampa annuale a Francoforte sull’attività dell’autorità continentale dell’istituto europeo.

La presidente ha affermato che “il giudizio sulla solvibilità è il punto di partenza della ricapitalizzazione cautelativa da parte dello Stato. E’ una cosa già fatta altrimenti non saremmo qui a parlarne”. La Nouy ha anche aggiunto che adesso “il problema è la cessione, la più rapida possibile, dei crediti deteriorati. Uno dei modelli possibili è quello adottato da Unicredit”.

In base alle ultime notizie sulla crisi di Monte dei Paschi, a questo punto la patata bollente è già nelle mani della Commissione Europea. Spetterà all’importante organo stabilire le regole i dettagli della ricapitalizzazione di Monte dei Paschi. Ricordiamo che alla luce dell’articolo 22 della della direttiva Brrd la ricapitalizzazione precauzionale non può essere utilizzata per compensare perdite accertate e prevedibili, ma deve invece limitarsi a tamponare alle carenze di capitale emerse nel corso degli stress test.

Argomenti: , ,