Crisi MPS ancora in alto mare: focus sugli esuberi, ultime notizie in vista del CdA

Gli esuberi complessivi in casa Monte dei Paschi ammontano a 5-6 mila unità da spalmare in 5 anni

di , pubblicato il
Gli esuberi complessivi in casa Monte dei Paschi ammontano a 5-6 mila unità da spalmare in 5 anni

A che punto è il salvataggio di Monte dei Paschi? Ci sono novità sulla crisi e sul piano di rilancio di Mps? A porsi, quasi quotidianamente, questo tipo di domande, sono tantissimi ex azionisti di quella che un tempo era la terza banca d’Italia. Le ultime notizie sulle crisi di Monte dei Paschi sono quelle riportate da Il Sole 24 Ore.

Il quotidiano di Confindustria ha ricordato che domani 4 maggio si riunirà il consiglio di amministrazione di Mps. All’ordine del giorno del board ci saranno l’approvazione dei conti del primo trimestre e la discussione sull’ultima versione del piano industriale della banca.

Secondo Il Sole 24 Ore, l’ultima versione del piano di rilancio, oggetto di discussione, la scorsa settimana con i tecnici della Dg Competition, prevede interventi sui costi con caratteristiche diverse rispetto a quelle indicate nella precedente bozza del piano presentata in autunno. Il quotidiano di Confindustria, inoltre, evidenzia che anche l’orizzonte temporale del piano previsto nell’ultima bozza è diverso rispetto a quello precedente. Si è infatti passati ad un piano quinquennale con scadenza 2021.

Per quello che riguarda il taglio dei costi, Monte dei Paschi sarebbe alla ricerca di una quadratura che non è certamente facile da conseguire. La banca senese, in particolare, sta trattando con l’Europa su esuberi per complessivi 5-6mila unità da spalmare in 5 anni e non più in 3 anni come indicato nella precedente bozza del piano di rilancio.

Ricordiamo che le azioni Mps sono sospese dalla fine dello scorso anno.

Argomenti: ,