Creval prova a recuperare: stop short selling scatena gli acquisti

Tornano gli acquisti su Creval la cui capitalizzazione è oramai un settimo dell'ammontare massimo dell'aumento di capitale

di , pubblicato il
Tornano gli acquisti su Creval la cui capitalizzazione è oramai un settimo dell'ammontare massimo dell'aumento di capitale

Consistete progressione in avanti per il titolo Creval a Piazza Affari. Dopo circa un’ora dall’avvio degli scambi, il prezzo delle azioni del Credito Valtellinese sta segnando un rialzo del 22%. Il passo in avanti di Creval permette alla quotata di recuperare una parte del forte rosso emersa nelle precedenti sedute a causa dell’incertezza legata all’aumento di capitale.

Ricordiamo che a partire da oggi è in vigore il divieto temporaneo di vendite allo scoperto sul titolo. Il provvedimento, deciso da Consob, varrà per l’intera seduta borsistica di oggi. Il divieto, ha affermato la stessa autorità di controllo, è stato adottato in applicazione dell’articolo 23 del Regolamento comunitario in materia di “Short Selling”, tenuto conto della variazione di prezzo registrata dal titolo nella giornata di venerdì 17 novembre (superiore alla soglia del -20%).
Ricordiamo che il titolo Credito Valtellinese ha chiuso l’ultima seduta con un ribasso del 25,22% a quota 0,86 euro. Il tracollo subito da Creval ha portato la capitalizzazione della banca ad appena 95 milioni di euro, dato che si confronta con i 700 milioni dell’aumento di capitale deciso dal management dell’istituto (Creval: tonfo in apertura, fuga dall’aumento di capitale?).

Argomenti: