Creval: fusione tra due anni, ecco il piano di Luigi Lovaglio

Riflettori puntati su Creval dopo le parole di Lovaglio su una fusione da realizzare in un paio di anni

di Enzo Lecci, pubblicato il
Riflettori puntati su Creval dopo le parole di Lovaglio su una fusione da realizzare in un paio di anni

C’è anche una possibile fusione nel futuro di Creval anche se, ogni ipotesi di integrazione con un player nazionale, andrà esaminata non prima dei prossimi due anni. I tempi per una eventuale integrazione sono quindi lunghi. A fare riferimento all’ipotesi fusione è stato il candidato al ruolo di presidente del Credito Valtellinese, Luigi Lovaglio. Nel corso di una intervista rilasciata a Il Sole 24 Ore. Il manager ha affermato che la banca deve prima puntare un un intenso rilancio commerciale, “che dovrà riportare la banca a essere redditizia e il titolo sul livello dei competitor”” per poi guardare a possibili integrazioni. Secondo Lovaglio Creval deve ripartire dal territorio valtellinese, “per diventare la banca di riferimento per famiglie e imprese”. Secondo il banchiere, quindi, l’integrazione con un altro player nazionale potrebbe avvenire nel giro di un paio di anni.

Indiscrezioni e dichiarazioni su una possibile fusione di Creval non sono una novità ma le parole di Lovaglio potrebbero condizionare il titolo in avvio di seduta.

Argomenti: Credito Valtellinese