Creval crolla: ok a fusione per incorporazione del Credito Siciliano

Una raffica di vendite manda a picco il Credito Valtellinese anche nella seduta di oggi

di Enzo Lecci, pubblicato il
Una raffica di vendite manda a picco il Credito Valtellinese anche nella seduta di oggi

Creval ha reso noto di aver approvato l’operazione di fusione per incorporazione di Credito Siciliano in Credito Valtellinese. Il rapporto di concambio effettivo è stato fissato in 78,35 nuove azioni Creval, prive del valore nominale, per ogni azione Credito Siciliano, anch’esse prive del valore nominale. La stessa Creval ha precisato che poichè l’incorporante detiene il 98,5% del capitale sociale dell’incorporanda Credito Siciliano, la fusione ha luogo in forma semplificata. Più nel dettaglio, agli azionisti Credito Siciliano, diversi da Creval, è attribuito il diritto di vendere le proprie azioni a Creval al prezzo di 19,68 euro per ciascuna azione. La stipula dell’atto di fusione è prevista entro la fine del primo semestre 2018.

La notizia del via libera all’operazione di incorporazione non viene presa in considerazione degli investitori che continuano a vendere in modo massiccio azioni Creval. Il titolo della banca valtellinese segna oggi un ribasso del 3,2% che si va a sommare ai forti cali delle ultime sedute.

 

Argomenti: Credito Valtellinese