Commissione Ue: Italia in stagnazione dal 2018, l’economia cresce poco o niente ed il debito sale

La commssione Ue ha diffuso i dati relativi alle previsioni economiche d'autunno. A seguire i numeri sull'Italia.

di , pubblicato il
La commssione Ue ha diffuso i dati relativi alle previsioni economiche d'autunno. A seguire i numeri sull'Italia.

La commssione Ue ha diffuso i dati relativi alle previsioni economiche d’autunno.

Per quanto riguarda l’Italia il PIl reale dovrebbe crescere dello 0,1% nel 2019, dello 0,4% nel 2020 e dello 0,7% nel 2021. Secondo il report l’Italia è in stagnazione dall’inizio del 2018 e nel corso di quest’anno la produzione si è indebolita, con il relativo indice previsivo che non dà indicazioni circa un veloce recupero; si segnala inoltre la debolezza del settore manifatturiero, che lentamente inizia a travolgere anche il terziario.

Il rapporto deficit / Pil è atteso stabile al 2,2% nel 2019, mentre dovrebbe salire al 2,3% nel 2020 e al 2,7% nel 2021. Il rapporto debito Pil è stimato in crescita al 136,2% nel 2019 (dal 134,8% del 2018), al 136,8% nel 2020 e al 137,4% nel 2021.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.