Chiusura Borsa Tokyo negativa: pesano i dati cinesi

Cala il settore manifatturiero cinese ad aprile e Tokyo ne risente. Parte da oggi la stagione dei profitti sulla piazza nipponica

di Carlo Robino, pubblicato il

In chiusura di contrattazioni la Borsa di Tokyo flette sulla scia di alcune indicazioni macroeconomiche negative. Il rallentamento della crescita del settore manifatturiero cinese preoccupa gli investitori, infatti l’indice Hsbc preliminare è sceso in aprile al 50,5 rispetto al 51,6 di marzo, con il sottoindice relativo all’export che è precipitato sotto il livello soglia dei 50 punti. Il dato preoccupa perchè, dopo la discesa del Pil trimestrale al 7,7%, conferma le difficoltà della Cina nel secondo trimestre 2013. Tokyo, comunque vivendo sempre sull’entusiasmo per la politica monetaria della BoJ, ha ceduto appena lo 0,29% a  13.529,65 punti. Ancora meno contenuta la flessione del più ampio indice Topix che ha perso lo 0,16% a 1.143,78 punti. Sulla piazza nipponica oggi intanto avrà inizio la stagione dei conti annuali chiusi al 31 marzo scorso e c’è curiosità per vedere quanto avrà pesato l’indebolimento dello yen soprattutto a partire da novembre 2012.

 

Argomenti: Borsa Giappone