Chiusura Borsa Tokyo: boom con lo yen ai minimi sul dollaro

di , pubblicato il

In chiusura di contrattazioni la Borsa di Tokyo ha registrato sensibili rialzi sulla scia dell’entusiasmo degli investitori per il piano di stimolo all’economia annunciato ieri dal governatore della BoJ Kuroda. L’indice Nikkei-225, dopo aver toccato in giornata quota 13mila punti (prima volta dall’agosto 2008), si è attestato a quota 12.833,64 punti in rialzo dell’1.58% rispetto alla vigilia. Ben più consistente invece il balzo del più largo indice Topix, in rialzo del 2,7% a 1.066,24 punti. Nell’azionario giapponese si è accentuato il movimento ribassista sullo yen che lo ha portato ieri a quotare sul dollaro ai minimi da tre anni e mezzo (97). La valuta giapponese invece contro l’euro è sceso fino a 125,5o. Il deprezzamento dello yen ha favorito gli acquisti sui titoli delle società maggiormente orientate all’export: Toyota ha guadagnato il 3,4%, Mazda Motor il 3,1% e Nissan  il 6,1%. La politica reflazionista annunciata dalla BoJ ha rimesso in luce il settore finanziario e immobiliare. Su quest’ultimo in particolare si segnala l’exploit di Mitsui Fudosan (+13%) e Mitsubishi Estate (+0,5%).

Argomenti: