Chiusura Borsa Milano: vola Yoox, in recupero i bancari

Piazza Affari resiste al tracollo di Tokyo e chiude gli scambi con l'Ftse Mib in progressione dello 0,6%. Tutti i titoli in evidenza oggi

di Enzo Lecci, pubblicato il

Nonostantborsa milano acquistie il quadro decisamente fosco che si era venuto a delineare ancor prima dell’apertura dei mercati, la nostra Piazza Affari è riuscita a resistere al sentiment negativo che da Wall Street si è riversato su Tokyo determinando il crollo dell’indice Nikkei (Crolla la Borsa di Tokyo: -4,2%. Timori per economia USA e yen forte). I motivi alla base del clima di incertezza che soffia sui mercati sono sempre gli stessi: la crisi valutaria dei paesi emergenti, il rischio deflazione in Europa e i segnali negativi che arrivano dall’economia Usa. Come hanno affermato questa mattina alcuni osservatori, le borse sembrano essere tornate con i piedi per terra e la realtà sembra tornata mostrare il suo volto più cupo.

Fatta questa premessa andiamo ora a guardare all’andamento di Piazza Affari. L’Ftse Mib ha aperto gli scambi in leggero ribasso senza però lasciarsi trasportare dal pessimismo in arrivo dal Sol Levante. Per tutta la mattinata l’indice di riferimento si è mantenuto quasi sempre positivo grazie alla buona intonazione dei titoli del comparto bancario. A fare la differenza sono state soprattutto le popolari che oggi si sono colorate di verde dopo i cali pesanti dei giorni scorsi (Banco Popolare, cambia l’azionariato. Titolo in verde a Piazza Affari). 

Tra i titoli in rosso c’è stata invece Fiat che è stata punita dal mercato per l’ennesimo calo delle immatricolazioni auto in Italia nel mese di gennaio (a fronte di un miglioramento del mercato).

Dopo una mattinata all’insegna del contenimento delle vendite, Piazza Affari ha poi trovato nuovi spunti Oltreoceano. L’apertura positiva della borsa di Wall Street, ha spinto gli investitori a guardare con minor timore agli acquisti (Apertura Wall Street: indici provano il recupero dopo il ko di ieri).

 

Chiusura Borsa Milano: i colori dell’Ftse Mib

Dopo la pesante performance di ieri, oggi l’Ftse Mib è tornato al di sopra dei 19mila punti mettendo a segno un rialzo dello 0,6%. 

Tra i titoli più frizzanti ci sono stati gli istituti popolari con BPM in progressione del 2,81%, Banco Popolare a +1,1% e Ubi Banca in aumento dell’1,46. Dal trend positivo è stata esclusa solo Banca Popolare dell?’Emilia Romagna che ha incassato un calo dello 0,46%. Molto bene le big con Intesa Sanpaolo che ha guadagnato il 2,31% e Unicredit in aumento dell’?1,12% . Tra i titoli protagonisti della seduta ci sono stati anche Enel Green Power che ha guadagnato lo 0,16% e Enel che ha chiuso con una progressione di un punto in attesa della pubblicazione dei preliminari 2013 (Effetto Enel Green Power su Enel: il mercato attende i conti preliminari 2013).

Segno verde, per finire, anche per Fiat che ha recuperato il terreno perso questa mattina e per Yoox che ha messo in cassaforte il 6,59% in scia a due notizie decisamente positive (Zalando verso la quotazione? L’ipotesi IPO lancia Yoox e Poltrona Frau fa tornare di moda il lusso: avanzano Yoox e Cucinelli).

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.