'Chiusura Borsa Milano negativa: tracollo Rcs, acquisti su Mediaset - InvestireOggi.it

Chiusura Borsa Milano negativa: tracollo Rcs, acquisti su Mediaset

di , pubblicato il

piazza affariIn chiusura di seduta la Borsa di Milano è riuscita a contenere i cali grazie ai positivi sul dati sul mercato del lavoro USA nel mese di giugno (Gli USA creano più posti del lavoro del previsto e Calano le richieste di sussidi di disoccupazione USA) che ha migliorato progressivamente l’andamento di Wall Street (Apertura Wall Street debole: pesano le fibrillazioni globali). La giornata è stata comunque caratterizzata dalle fibrillazioni politiche in Portogallo (Il Portogallo “dimenticato” fa paura ai mercati. Cosa temono gli investitori) e dal clima da guerra civile che si sta respirando in Egitto (Ancora scontri in Egitto, Morsi contestato. Sono 23 i morti accertati). A peggiorare il sentiment anche la cattiva impostazione delle borse asiatiche che hanno rallentato nuovamente (Chiusura Borsa di Tokyo: scattate le prese di beneficio) sulla scia di dati macroeconomici poco brillanti riguardanti la Cina. Su questo quadro il Ftse Mib ha ceduto lo 0,54% a 15.282 punti.

Le quotate di Piazza Affari

Le tensioni che si sono avvertite sul mercato secondario dei titoli di Stato hanno fatto schizzare in alto lo spread BTP-Bund a 10 anni (285 punti) e così le perdite si sono concentrate soprattutto sui titoli bancari. Ubi Banca ha perso il 3,17% a 2,69 euro, Banco Popolare il 2,16% a 0,885 euro, Unicredit lo 0,56% a 3,562 euro e Monte dei Paschi l’1,54% a 0,197 euro. Si segnala tuttavia l’ottimo recupero di Intesa SanPaolo (+0,49%) e soprattutto BPM che nel finale ha strappato un +3,08%. Ha contenuto i danni anche Saipem (-0,71%) ma l’incidente in Congo rischia di affossare ancora di più l’immagine della società (Saipem a fondo, il titolo come l’impianto del Congo). Decisamente brillanti invece Mediaset (+4,97%) e Tenaris (+5,53%). La prima ha beneficiato dell’annunciata ripresa di luglio dei ricavi pubblicitari (Mediaset che non ti aspetti. Torna la crescita della raccolta pubblicitaria? e Le torri di Atlantia piacciono a Mediaset), mentre il produttore di tubi per l’energia potrebbe vedere risolti i problemi di concorrenza all’interno del mercato USA (Tenaris svetta a Milano sulla denuncia di concorrenza sleale). Sullo sfondo si è consumato il tracollo di Rcs (-33%) che ha così bruciato un terzo della sua capitalizzazione in Borsa (RCS, nuovo tracollo: venerdì il giorno della verità).

Argomenti: ,