Chiusura Borsa Milano: MPS tonica, Ftse Mib in cerca di spunti

Poco movimento a Piazza Affari e così l'Ftse Mib chiude in flessione dello 0,05%. Buzzi Unicem ancora protagonista

di Enzo Lecci, pubblicato il

Borsa Milano chiusuraSeduta decisamente interlocutoria a Piazza Affari. Il dato di chiusura dell’Ftse Mib (-0.05%) è la prova più concreta della scarsa voglia di mettersi in gioco che oggi ha caratterizzato la borsa di Milano. In una giornata contraddistinta dall’assenza completa di indicazioni macroeconomiche (unico dato macro di una certa rilevanza è stato quello relativo alla produzione industriale italiana: La produzione industriale torna a calare. La ripresa è un fuoco di paglia), Piazza Affari non è riuscita a trovare spunti utili. Il risultato è stato un Ftse Mib che si è sempre mosso attorno allo “zero” senza grandi scossoni.

Il timido avvio della Borsa di Wall Street ha poi inchiodato ulteriormente l’indice di riferimento della borsa italiana. L’assenza di indicazioni macro dagli Usa, unita al clima di attesa per l’intervento di domani della Yellen, ha spinto gli investitori americani a mantenere un atteggiamento prudente. Come sempre avviene in questi casi, le piazze europee, già non brillanti, si sono adeguate al movimento di Wall Street (Apertura Wall Street: calma piatta sugli indici).

Il fatto che la prudenza sia stata l’indiscussa protagonista dell’odierna seduta di Piazza Affari non deve però indurre il lettore a pensare che la cronaca della seduta sia stata scarna. A tenere banco nell’Italia finanziaria è soprattutto la questione della bad bank a cui abbiamo dedicato uno specifico report: Bad bank di sistema, il governo teme contraccolpi sul rating Italia).

Movimenti anche tra le singole quotate con Monte dei Paschi che è stata subito al centro dell’interesse degli investitori in scia alle indiscrezioni di stampa su un possibile interesse del fondo del Qatar a rilevare una parte della quota in mano alla Fondazione MPS (MPS, la salvezza viene dal Qatar. Cosa ne pensano gli analisti?). Decisamente su di giri fin dall’apertura della seduta anche Saipem che, in attesa della pubblicazione dei preliminari 2013, ha trovato utili spunti in un’analisi firmata Berenberg (Saipem sotto i riflettori. Drivers e dubbi secondo Berenberg).

 

Chiusura Borsa Milano: i colori dell’Ftse Mib

Piazza Affari si è presentata al traguardo delle 17,30 con un frazionale calo dello 0,05%. Pochi i titoli sotto i riflettori tra cui Montepaschi (+2,27%) e Buzzi Unicem (+4,05% in scia ai buoni risultati preliminari relativi al 2013 diffusi lo scorso venerdì: Buzzi Unicem: Mediobanca alza il Rating a Outperform, target price inalterato e Buzzi Unicem: Kepler Cheuvreux alza il Rating a Hold, target price inalterato). 

Tra gli altri bancari è invece prevalsa la prudenza con Banca Popolare dell’?Emilia Romagna in calo dell’1,07%, BPM a -0,7%, Intesa Sanpaolo a -0,67% e Unicredit in calo dello 0,44%. Sul fronte opposto spazio per Ubi Banca che ha messo in cassaforte lo 0,7%.

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.