Chiusura Borsa Milano: MPS sull’ottovolante, BPER in rosso

L'Ftse Mib ha chiuso la settimana con una seduta tinta di rosso. Prosegue il buon momento di Finmeccanica

di Enzo Lecci, pubblicato il

Borsa Milano Ftse MibLa Borsa di Milano ha mandato in archivio una settimana “ingolfata” dagli aumenti di capitale, con l’Ftse Mib in calo dell01,03%. L’intera seduta è stata caratterizzata dall’assenza di spunti in grado di spingere in avanti gli investitori. Condizionata dalla chiusura decisamente piatta dalla Borsa di Tokyo, infatti, Piazza Affari ha avviato le contrattazioni senza strafare salvo poi perdere progressivamente per strada il debole verde emerso nella prima parte della giornata, attestandosi definitivamente su un leggero rosso. L’avvio in positivo della Borsa di Wall Street (con l’S&P 500 che praticamente ogni giorno batte i suoi stessi record precedenti) non ha cambiato le carte in tavola sul paniere di riferimento di Piazza Affari (Apertura Wall Street: indici in rialzo, nessun dato macro in agenda).

 

Chiusura Borsa Milano: i colori dell’Ftse Mib

A tenere inchiodato sul rosso il paniere di riferimento della Borsa Italiana è stato il settore bancario. Molti titoli del comparto, infatti, hanno terminato la seduta in negativo con Banco Popolare in calo del 2,37%, Banca Popolare dell’Emilia Romagna a 4,42% Intesa Sanpaolo in flessione del 2,15%, Unicredit in calo del 2,43% e Ubi Banca a -2,16%. In questa giungla di segni rossi, l’unico verde a spiccare è stato quello di MPS con la banca senese che dopo essere stata addirittura sospesa per eccesso di ribasso ha terminato la seduta avanti del 4,6% (Aumento capitale MPS, ecco perché il crollo di ieri e cosa accade oggi).

Tra gli altri titoli segnaliamo la contrazione di Eni (-0,45% per il Cane a Sei Zampe) e il +0,29% di Saipem che ha beneficiato di un upgrade di target price di UBS (Saipem sale in borsa dopo l’aumento del prezzo obiettivo di Ubs). Per finire, è proseguito anche oggi il rally di Finmeccanica (+3,46%) in scia all’approvazione da parte del cda delle nuove linee  per il nuovo modello organizzativo del gruppo.

Argomenti: Borsa Milano