Chiusura Borsa Milano: MPS resuscita, sprint dell’Ftse Mib

di , pubblicato il

borsa milano acquistiLa Borsa di Milano ha chiuso l’ottava mettendo a segno una seduta decisamente tinta di verde grazie al colpo di reni realizzato nell’ultima parte della giornata. In termini generali, l’andamento odierno di Piazza Affari può essere suddiviso in due distinte fasi. Durante la mattina, infatti, l’Ftse Mib non ha particolarmente brillato ma anzi ha dato l’impressione di voler tenere un profilo basso in vista delle tanto discusse votazioni europee (Elezioni europee 2014: le ricette di Berlusconi, Renzi e Grillo). A tenere a freno gli investitori è stata anche la pubblicazione di un indice IFO tedesco inferiore alle attese (L’Indice IFO tedesco cala a maggio, Piazza Affari resta positiva). Nel pomeriggio, invece, il paniere di riferimento della borsa italiana, ha accelerato grazie anche all’avvio in verde della borsa di Wall Street (HP licenzia e vola a Wall Street. Vendite di case nuove inferiori alle attese) per poi chiudere avanti dell’1,83%.

 

Chiusura Borsa Milano: i colori dell’Ftse Mib

La corsa che l’Ftse Mib ha messo a segno oggi nella seconda metà della seduta è stata possibile grazie alla buona intonazione dei bancari con MPS che dopo le ultime sedute sottotono ha messo a segno un balzo del 5,93% con gli investitori che hanno approfittato dell’upgrade di Hsbc (Banca Monte Paschi Siena: hsbc porta il Rating a Neutral, target price inalterato). Molto bene anche Banca Popolare di Milano che ha guadagnando il 3,62%%, Banca Popolare dell’Emilia Romagna che ha messo in cassaforte il 4,72% e Banco Popolare che ha chiuso avanti del 4,34%. Più tiepidi i verdi delle big con Intesa Sanpaolo che ha guadagnato il 2,11% e Unicredit che ha chiuso a +2,12% (Intesa Sanpaolo lascia gli hotel spagnoli? Quota in NH Hoteles verso la cessione).

Tra le altre quotate a fare la cronaca della seduta sono state Eni che si è presentata al traguardo delle 17,30 con un +1,68% in scia alla rinegoziazione dell’accordo con Gazprom e Enel Green Power che ha guadagnato l’1,80% sfruttando l’upgrade di tp di Goldman Sachs  (Eni e Gazprom: ecco come cambiano i contratti di fornitura del gas  e Enel Green Power: Goldman Sachs alza il Target Price, rating inalterato).

 

Argomenti: