'Chiusura Borsa Milano: Draghi carica i listini, Finmeccanica e banche senza freni - InvestireOggi.it

Chiusura Borsa Milano: Draghi carica i listini, Finmeccanica e banche senza freni

di , pubblicato il

Borsa-milano-positivaIn chiusura di contrattazioni la Borsa di Milano accelera il passo guidando i rialzi dei listini europei (La Borsa di Milano ai massimi su conferme BCE. Boom per Ti Media). In concomitanza dello stop di Wall Street peri festeggiamenti dell’Independence Day, gli investitori europei hanno apprezzato le parole del presidente Bce Mario Draghi (Mario Draghi garantisce una BCE accomodante e Piazza Affari vola. OMT sempre pronto). La banca centrale si è detta disposta a tutto per salvaguardare la tenuta finanziaria dei Paesi periferici dell’area euro. La presa di posizione dell’Eurotower ha calmierato le tensioni sul mercato secondario dei titoli di stato, con lo spread Btp Bund a 10 anni che ogg è tornato sotto i 280 punti. Il rendimento dei titoli di Stato portoghesi si è ridimensionato al 7,44% (Obbligazioni EDP, Portogallo a “rischio” sale lo spread e i rendimenti dei prodotti societari.) ma restano ancora intatte le preoccupazioni per la crisi politica che investe il governo lusitano (Il Portogallo “dimenticato” fa paura ai mercati. Cosa temono gli investitori). Preso atto della destituzione di Mohammed Morsi, oggi l’Occidente ha riflettuto sulle ripercussione economiche del golpe militare in Egitto (Golpe in Egitto, effetti sul prezzo del petrolio e borsaGolpe in Egitto, quali sono le azioni italiane più esposte e Egitto: il golpe militare piace alla Borsa del Cairo). Su questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib è salito del 3,44% a 15.808 punti.

I colori di Piazza Affari

Ad eccezione di Salvatore Ferragamo (-0,49%), su tutti i titoli del Ftse Mib sono scattati i rialzi. Tra le quotate più positive segnaliamo Finmeccanica (+6,40% a 3,992 euro) nel giorno in cui l’assemblea degli azionisti ha eletto come presidente del Cda l’ex capo della Polizia Gianni De Gennaro (Comunicato Finmeccanica: Gianni De Gennaro è il nuovo presidente). Acquisti massicci anche su Fiat (+4,07% a 5,50 euro) grazie alla positiva valutazione di JP Morgan (Fiat: Jp Morgan alza il Target Price, rating inalterato) e a dati di vendita brillanti nel Regno Unito (Fiat conquista il cuore degli inglesi: volano le immatricolazioni auto in Gran Bretagna). A scatenare gli acquisti su Piazza Affari l’andamento brillante del comparto bancario. Ubi Banca ha guadagnato il 7,81% a 2,90 euro, Intesa SanPaolo il 5,78% a 1,30 euro, Banco Popolare il 4,46% a 0,924 euro, MPS il 4,45% a 0,206 euro, Unicredit il 4,49% a 3,722 euro e Mediobanca il 3,70% a 4,374 euro. Il gruppo Telecom è finito oggi sotto la lente di ingrandimento degli investitori. Telecom Italia Media questa mattina, a mercati ancora chiusi, ha annunciato la cessione del 51% di Mtv Italia al gruppo USA Viacom (Telecom esce dalle tv: il 100% di MTV è di Viacom), invece nel pomeriggio è andato in scena il cda della capogruppo. Il colosso tlc per bocca del suo consigliere Tarak Ben Ammar ha deciso di abbandonare il progetto di integrazione con la 3 Italia controllata dai cinesi di H3G (Telecom Italia: trattative finite con H3G). Su questo quadro TI Media ha guadagnato il 18% mentre Telecom Italia ha sottoperformato l’indice di riferimento con un +1,83%. In conclusione le rassicurazioni di Paolo Scaroni sulle attività egiziane hanno regalato un +2,80% ad Eni (Eni in Egitto: Scaroni non teme ripercussioni).

Argomenti: , , ,