Chiusura Borsa Milano: Banco Popolare e Ubi vanno giù, Ftse Mib pesante

Poco movimento a Piazza Affari ma il vento gelido d'Ucraina non perdona neppure l'Ftse Mib. Mediaset tra i pochi protagonisti

di Enzo Lecci, pubblicato il

chiusura borsa milanoCome era nella previsioni della vigilia, quella odierna è stata la classica seduta festiva. I volumi a Piazza Affari, infatti, sono stati decisamente contratti. L’assenza di indicazioni macroeconomiche di un certo peso, inoltre,  non ha certamente spinto gli investitori a prendere posizione. Pochi quindi i titoli protagonisti. Ad eccezione di Mediaset e di Saipem, infatti, oggi a Piazza Affari si sono avute davvero ben poche quotate che hanno catturato l’attenzione dei (pochi) investitori. Il titolo di Cologno Monzese, in particolare, è salito subito in cattedra fin dall’apertura delle contrattazioni (Apertura Borsa Milano: svetta Mediaset, giù Intesa e Banco Popolare). Gli acquisti che si sono concentrati sul Biscione sono stati provocati dai rumors su un possibile accordo per Premium con Canal Plus e Al Jazeera (Mediaset, c’è un accordo con Al Jazeera e Canal Plus per Premium?). Saipem, invece, è stata ancora premiata per i numeri trimestrali resi noti ieri pomeriggio. La quotata, per tutta la mattinata, ha incassato una serie di giudizi dalle sfumature decisamente diverse che abbiamo riassunto nel seguente articolo: Saipem ancora in verde. Analisti divisi sul giudizio.

Tornando all’Ftse Mib, il paniere di riferimento della borsa italiana, nel corso della mattinata, è lentamente scivolato su un rosso sempre più inteso. L’avvio di scambi in negativo della Borsa di Wall Street, poi, ha ulteriormente abbassato le strade percorribili per una possibile risalita tenendo inchiodato l’Ftse Mib sul rosso fino alla fine della seduta (Apertura Wall Street, la crisi ucraina gela gli indici. Crolla Amazon). La Borsa Usa, dal canto suo, ha avviato la giornata in rosso a causa delle preoccupazioni per l’aggravarsi della crisi in Ucraina con Kiev e Mosca sempre più ai ferri corti. 

 

Chiusura Borsa Milano: bancari a picco

In questo contesto per la Borsa di Milano non c’è stata alcuna possibilità di risalita e l’Ftse Mib ha chiuso in calo dell’1,73%. Il rosso è stato il risultato soprattutto della pesantezza dei bancari con Banco Popolare in calo del 3,92%, Intesa a -2,35%, Ubi Banca in flessione del 3,43% e Unicredit a -2,65%. Mediaset, dopo una mattinata da protagonista, si è presentata al traguardo delle 17,30 con un verde dello 0,31%.

 

Argomenti: Borsa Milano