Chiusura Borsa Milano: male Unicredit e Telecom Italia, Ftse Mib rosso

di , pubblicato il
Segno negativo per la Borsa di Milano ma Tenaris e Mediaset sono verdi. Fuori dal Ftse Mib a brillare è stata Creval

Finale di seduta pesante per la Borsa di Milano. A seguito di alcune indiscrezioni sul possibile slittamento a gennaio del via libera definitivo alla riforma fiscale in Usa, infatti, Wall Street è passata in rosso trascinando con se anche le borse occidentali. Piazza Affari, già comunque negativa, si è lasciata trasportare da questo nervosismo e il Ftse Mib ha quindi tagliato il traguardo con un ribasso dello 0,8%.

Come abbiamo già accennato prima, la Borsa di Milano, a prescindere dallo scivolone finale, si stava già muovendo in negativo dalla mattinata. A parte, infatti, i primi minuti di contrattazioni, il paniere di riferimento di Piazza Affari si è sempre mosso in rosso a causa della particolare pesantezza di alcuni titoli. Tra le quotate che hanno maggiormente impattato in modo negativo sul Ftse Mib c’è stata Unicredit. La big del settore bancario ha chiuso una seduta non facile con un calo del 2,5% e poco sopra i 16 euro. Il ribasso di piazza Gae Aulenti è stato provocato dal nervosismo per le nuove regole che saranno varate dalla Bce nel 2018 sulle banche (Unicredit in forte ribasso: titolo maglia nera sul Ftse Mib).

A fare compagnia ad Unicredit sul fondo del paniere di riferimento di Piazza Affari sono state Recordati e Stm. La prima ha terminato la seduta con un passivo del 2% mentre il colosso italo-francese ha perso l’1,6%. Vistoso segno rosso anche per Telecom Italia. Il colosso delle comunicazioni, al centro di forti vendite fin da questa mattina a causa di una serie di notizie interpretate in modo negativo dal mercato, ha chiuso con un calo dell’1,5% (Telecom Italia sul fondo del Ftse Mib: tre notizie interpretate male dal mercato).

Capitolo migliori azioni della seduta. Nonostante l’andamento negativo di molti titoli, i segni positivi sul Ftse Mib non sono mancati. A chiudere la seduta in vetta è stata una buona Tenaris che ha messo a segno un rialzo dell’1,5% dopo essere rimasta positiva fin dall’apertura (Piazza Affari parte in rialzo: Tenaris in vetta in apertura). In verde anche Mediaset che ha guadagnato l’1,2%.

Fuori dal Ftse Mib, da segnalare il balzo in avanti di Creval capace di chiudere con un secco +9,6% (Aumento capitale Creval: via libera dall’assemblea, titolo festeggia in borsa).

Argomenti: