Chiusura Borsa di Tokyo positiva nonostante le quotazioni ex-dividendo

I principali titoli nipponici in questo periodo staccano le cedole per cui quotano ex-dividendo. Questo rallenta il Nikkei che comunque è a massimi dal settembre 2008

di Carlo Robino, pubblicato il

Chiusura di seduta in leggero rialzo per la Borsa di Tokyo, nonostante il riaffacciarsi dei timori sulle conseguenze della crisi di Cipro sull’Eurozona. L’indice Nikkei ha concluso gli scambi in aumento dello 0,18% a 12.493,79 punti ai massimi dal settembre 2008 mentre il più largo Topix è avanzato dello 0,2% a 1.046,47 punti.  L’attivita’ e’ stata piuttosto intensa con 2,48 miliardi di titoli scambiati sul primo mercato. Ad influire positivamente la chiusura in rialzo di Wall Street e l’indebolimento dello yen nei confronti di euro e dollaro. Da notare che i principali titoli hanno rallentato le loro performance per  lo stacco delle cedole. Molti titoli infatti quotano da oggi ex-dividendo. A spingere gli indici i titoli dei gruppi immobiliari che beneficiano della politica monetaria espansiva della Bank of Japan.

Argomenti: Borsa Giappone