Chiusura Borsa di Tokyo in rosso sulla scia di Wall Street

Indici in rosso per il rafforzamento dello yen e per la debole chiusura di Wall Street. Domani la prima riunione di Kuroda alla guida della BoJ

di Carlo Robino, pubblicato il

In chiusura di contrattazioni la Borsa di Tokyo registra un deciso arretramento, con l’indice principale, il Nikkei 225, che cede l’1,08% fermandosi a 12.003,43 punti. Il più ampio Topix invece è sceso dello 0,92%. A pesare sull’umore degli investitori nipponici il rafforzamento dello yen nei confronti del dollaro Usa e la delusione per l’indice Ism manifatturiero calato negli Usa a 51,3 punti in marzo dai 54,2 di febbraio. Sulla scia di questo dato Wall Street ieri ha registrato leggere perdite. Intanto gli analisti attendono per domani la prima riunione del board della Bank of Japan (BoJ) per la prima volta presieduta dal neo governatore Haruhiko Kuroda. Gli investitori prevedono che verranno varate le prime misure di allentamento quantitativo nella politica monetaria del Giappone. Ieri infatti Kuroda, parlando davanti alla commissione Bilancio della Dieta, ha ribadito nuovamente che la BoJ si pone l’obiettivo di raggiungere entro due anni un livello di inflazione pari al 2%, prendendo ” misure coraggiose in quantità e qualità”. 

Argomenti: Borsa Giappone